venerdì 11 luglio 2008

non ci resta che piangere, atto primo

sono molto preocupata.
ieri in parlamento è avvenuto un colpo di stato... e non se ne vede la fine...
in altri paesi, dopo una giornata cosi, sarebberò scesi tutti in piazza, a chiedere spiegazioni, a lottare contro il tiranno...
noi invece no.. siamo tutti al mare, in vacanza, e se non ci levano la partita di calcio noi non abbiamo motivo di scendere in piazza...
l'urgenza del paese, la vera emergenza, i problemi giudiziari di Silvio Berlusconi...
non ci resta che piangere...

2 commenti:

emilià ha detto...

Purtroppo è così e la gente non vuole scendere in piazza perchè c'è menefreghismo...sai quando Marco Travaglio è venuto a Jesi in piazza della Repubblica ha detto certe cose impressionanti su Berlusconi...Alfano...ecc tutti i vari maiali (se vuoi leggere un post che ho scritto su travaglio lo trovi sul mio blog...www.cobratovalieri.blogspot.com sta a metà pagina più o meno)...ciao e buona giornata

laura ha detto...

non solo c'è menefreghismo ma anche molta ignoranza...sembra un circolo vizioso.. ne usciremmo?
buona giornata anche a te grazie!